Rimedi per l’Epididimite

Se si realizza di avere i sintomi dell’epididimite, occorre rivolgersi al medico curante per iniziare la terapia e per individuare la causa.

L’infiammazione dell’epididimo non è da sottovalutare, in quanto comporta danni a lungo termine quali atrofia, ascessi, sterilità e infarto dei testicoli.

Epididimite: come curarla

Generalmente l’epididimite di natura infettiva viene curata con antibiotici ed antinfiammatori a casa e nei casi più gravi è previsto il ricovero. L’antibiotico può esser somministrato per via orale o endovenosa e dev’esser assunto per il tempo prescritto dal medico, nelle dosi esatte. Solitamente vengono prescritti: Ceftriaxone associato a Azitromicina o a Doxiciclina (Vibramycin), per soggetti sotto i quarant’anni altrimenti Ciprofloxacina (Cipro) o Ofloxacin (Floxin), oppure Sulfametossazolo e Trimetoprim.

Fra gli antinfiammatori sono di comune prescrizione: Ibuprofene, Naprossene e Paracetamolo.

Una cura farmacologica specifica viene somministrata a coloro che sono affetti da malattie veneree ed in questo caso vengono coinvolti anche i partner.

Gli oppioidi, come l’Idrocone, vengono prescritti solo in caso di dolori intollerabili.

Nei casi di malformazione e di epididimite traumatica il medico può ritenere utile un intervento, una vasectomia solitamente.

Nei casi in cui l’epididimite sia sta causata dall’uso di amiodarone, il medico provvederà a sospenderlo o a ridurne le dosi.

Occorre recarsi in ospedale in presenza di dolori lancinanti, atrofia e ascessi purulenti o torsione del testicolo.

Epididimite: rimedi naturali

Chi viene colpito da epididimite necessita di seguire la terapia ma anche di riposo. E’ importante non dormire proni e tenere lo scroto in alto e distanziato dal corpo. Si possono eseguire impacchi freddi ma non porre direttamente ghiaccio sullo scroto. Occorre curare particolarmente l’igiene intima e può esser d’aiuto immergere lo scroto in acqua fresca.

Fra i rimedi naturali consigliati contro l’epididimite troviamo: echinacea, equiseto, filodendro,  estratto di mirtilli rossi e chimaphila.

Si consiglia di mangiare leggero, frutta e verdura soprattutto e di bere molta acqua. Evitare alcol e fumo, non assumere farmaci senza consulto medico.

Epididimite: prevenzione

Per prevenire episodi cronici di epididimite occorre agire per tempo, fare i test e seguire la terapia.

La maggior parte dei casi di epididimite dovuta a malattie sessualmente trasmissibili è semplicemente evitabile con l’uso del preservativo.

E’ utile inoltre vaccinare i bambini contro la parotite, che può scatenare l’orchite che a sua volta può scatenare la flogosi dell’epididimo.

Occorre prestare particolare attenzione all’epididimite nei bambini, se la causa non è batterica e non è derivante dall’orchite, si può sospettare di abusi sessuali.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.